fbpx

Torna il “SILENT ROME FESTIVAL”, il primo festival in cuffia della capitale a impatto zero

Torna il "SILENT ROME FESTIVAL", il primo festival in cuffia della capitale a impatto zeroDopo il successo della prima edizione torna a Roma dal 15 al 26 settembre il Silent Rome Festival il primo festival multidisciplinare completamente “Silent” della capitale. Un format culturale innovativo che vede nell’utilizzo delle wifi headphones un efficace strumento di aggregazione capace di coinvolgere un pubblico eterogeneo e a basso impatto ambientale.

Cuore della II edizione del Festival sarà nuovamente Villa Farinacci, nella zona Casal de’ Pazzi di Roma e quest’anno sono in programma tre tappe itineranti a Parco della Balena (San Basilio), Mercato Trieste (Nomentano), Piazza Santa Maria Consolatrice (Casal Bertone). Lo spettatore sarà ancora una volta il vero protagonista di quest’esperienza: libero di muoversi nello spazio, sceglierà direttamente dalla cuffia wifi cosa e dove ascoltare, andando alla scoperta delle tante attività proposte durante il Festival. Grazie all’uso della tecnologia wifi headphones potranno coesistere, infatti, fino a 3 eventi contemporaneamente nel totale rispetto dei partecipanti e delle norme anti-Covid.
Tutti gli eventi saranno gratuiti previa prenotazione online sul sito www.silentromefestival.it

Il Silent Rome Festival comprenderà quattro Sezioni che si susseguiranno nel corso delle giornate: proiezioni cinematografiche, attività per bambini e ragazzi, presentazione di libri con gli autori, live music e fruizione di contenuti audio (audiodoc e audiolibri), per raggiungere e coinvolgere un pubblico eterogeneo e trasversale per età, provenienza e cultura: dai giovani alle famiglie, dai bambini agli anziani. La manifestazione avrà inoltre per la sua natura un basso impatto ambientale nonché acustico, se messo in relazione con il numero di partecipanti. Gli eventi prevedono degli allestimenti leggeri e facilmente trasportabili, ma di grande effetto, e incentrati sull’utilizzo di strumentazione ad alta innovazione ed efficienza energetica.

La II edizione del Silent Rome Festival declinerà il format in 9 giornate, ognuna con un tema principale: si inizia mercoledì 15 Settembre con un evento dedicato allo Sport con l’eccezionale partecipazione del campione del mondo di Muay Thai e Kick Boxing Gabriele Casella, nel cuore di San Basilio; si prosegue venerdì 17 settembre con Lady’s Night (dedicata alle artiste e performer donne) che ospiterà tra le altre attività una tavola rotonda sulla situazione delle donne in Afghanistan; il 18 settembre No Borders Night (dedicata alla multiculturalità); il 19 settembre con Proposte dal Territorio in collaborazione con il Comitato Kant Nomentano; il 25 settembre Underground Raver (dedicato alla cultura underground e al tema delle periferie) e, infine, il 26 settembre Our Party (dedicato ad attività per bambini, giovani e famiglie). Completano la programmazione l’evento speciale dedicato alla presentazione dell’audioserie “I Diari del Limbo” martedì 21 settembre a cura di Emons Records; le attività per bambini e famiglie mercoledì  22 settembre a Mercato Trieste; e l’evento speciale venerdì 24 settembre presso Piazza Santa Maria Consolatrice a Casal Bertone.

La KIDS AREA sarà uno spazio dedicato ai più piccoli, dai 3 ai 12 anni, che potranno fruire di brevi spettacoli originali, a ripetizione. Nella kids area si alterneranno letture animate create per un ascolto sonoro immersivo (le cosiddette Silent Tales) e animazione culturale e musicale di stampo buskers. Grande attesa per i debutti romani di Full Metal Ginger, spettacolo di Visual Comedy coprodotto da Roerso Mondo  in collaborazione con Stivalaccio Teatro che ha debuttato con successo lo scorso Luglio al Silent Sardinia Festival 2021, e La Rotta de la Balena, spettacolo di prosa per bambini e famiglie, scritto ed interpretato da Ania Rizzi Bogdan.

Il BOOK CORNER è il momento dedicato alla presentazione di un romanzo edito recentemente e inerente il macrotema affrontato nella giornata. Salvatore d’Alessio che cura la sezione e modererà gli incontri con gli autori descrive la sezione così: “Il silenzio è la situazione ottimale per leggere ma in questi dieci giorni romperemo la quiete con la voce di sei scrittori. Sei libri, tutti molto diversi, per genere, forma e scrittura ma accomunati da un filo rosso, raccontare il presente immaginando un futuro inclusivo. Dalla viva voce degli autori tanti temi risuoneranno nelle nostre cuffie. Spazio al racconto delle nuove forme di genitorialità con Rita Charbonnier, dell’intercultura e della cittadinanza con Nadeesha Uyangoda, il ritratto di Roma nella Passenger di Iperborea, dell’adolescenza di Manlio Castagna e Nova, delle frontiera di Lorenzo Giroffi e della storia italiana lgbti di Simone Alliva. Una vera e propria compilation, libri da ascoltare, storie da sentire, insieme.”

Il SILENT APECAR CINEMA, sezione del Festival che vede la collaborazione e il coinvolgimento del RIFF – Rome Independent Film Festival e di EiKon, ospiterà le proiezioni di 8 pellicole scelte accuratamente in accordo al tema della giornata del Festival e pensate per valorizzare la produzione italiana cinematografica indipendente e di qualità artistica. Aprirà la selezione “Butterfly” documentario dedicato ad Irma Testa, campionessa olimpionica 2021, a seguire il pluripremiato “Miss Marx” di Susanna Nicchiarelli, “Un Giorno la Notte” di Michele Aiello e Michele Cattani (vincitore di Molisecinema 2021), e “Frammenti” lungometraggio che racconta il territorio di Casal De’ Pazzi dal punto di vista di sei ragazzi che ne hanno poi curato la realizzazione, a seguire due cult di genere “Tito e gli Alieni” di Paola Randi e “Zora la Vampira” dei Manetti Bros, per chiudere con due pellicole per bambini e famiglie, l’acclamato film d’animazione “La famosa invasione degli orsi in Sicilia” dal graphic Nobel di Lorenzo Mattotti e “Ride”, opera prima di Valerio Mastandrea.

Le proiezioni saranno presentate da registi e attori presenti e saranno organizzate tramite l’utilizzo di un’Apecar che diventa per l’occasione schermo cinematografico. Grazie a questa idea innovativa gli spettatori potranno usufruire di un cinema aggregativo, inusuale e itinerante.

Per la sezione MUSIC in programma il silent concert del Fisarmonicista Alessandro d’Alessandro, previsto domenica 19 a Villa Farinacci, il quale fonde allo strumento di tradizione popolare l’utilizzo innovativo di loopstation e synth. Andrà in scena il 25 Settembre, sempre a Villa Farinacci, il format SILENT BEATBOX NIGHT, in collaborazione con BEATBOX FAMILY APS che coinvolgerà i più importanti “Beatboxer” Italiani in una sfida, rigorosamente “silenziosa” a suon di  ritmi creati con il solo utilizzo delle labbra. Un evento molto atteso dalla comunità di Beatboxers italiani che, per l’occasione, si riunirà in presenza dopo quasi due anni.

Durante tutte le giornate del Festival, gli spettatori saranno liberi di visitare la Villa e il suo parco ascoltando in cuffia contenuti ad hoc.
Il progetto, promosso da Roma Culture, è vincitore dell’Avviso pubblico Estate Romana 2020-2021-2022 curato dal Dipartimento Attività Culturali ed è realizzato in collaborazione con SIAE. Silent Rome Festival è un concept dell’Associazione Culturale Roerso Mondo, impegnata dal 2014 nella creazione di Format che vedono l’utilizzo innovativo di sistemi Wi-Fi Headphones, in collaborazione con RIFF – Rome Independent Film Festival e EIKON Associazione Culturale. Il Festival ha il sostegno di: IBF Italian Beatbox Family, Feel Mare, Silent Sardinia Festival 2021, Comitato Kant Nomentana, Mercato Trieste, Centro Popolare San Basilio, Emons Records, Stivalaccio Teatro, Fight For Love, Eventi di Cartone.

Tutte le informazioni sul sito ufficiale www.silentromefestival.it  

Il programma ufficiale sul sito www.silentromefestival.it/programma

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiornamenti di PuntoZip Vuoi ricevere gli aggiornamenti di PuntoZip in tempo reale? No Sì, certo!
Send this to a friend