Vai al contenuto

Nuovo progetto per Carlos Garaicoa al Lerici Music Festival

Nuovo progetto per Carlos Garaicoa al Lerici Music Festival Nuovo progetto per Carlos Garaicoa al Lerici Music FestivalIl Lerici Music Festival torna anche quest’anno con una proposta artistica d’eccezione, presentando, da venerdì 26 luglio a domenica 11 agosto 2024, la mostra personale Memotopography dell’artista cubano Carlos Garaicoa (L’Avana, 1967). Questo evento segna la prima volta in cui l’arte contemporanea si unisce alla kermesse musicale internazionale che ogni anno prende vita nella suggestiva cornice del Golfo dei Poeti.

Un Dialogo tra Arte Contemporanea e Musica

La mostra, curata da Carlo Orsini e realizzata in collaborazione con Galleria Continua, si inserisce perfettamente nel tema dell’ottava edizione del Lerici Music Festival. L’incontro tra le opere di Garaicoa e la musica punta i riflettori sul concetto di memoria, esplorato attraverso un itinerario visivo e sonoro che attraversa tre sale espositive.

La Location: Villa Marigola

Villa Marigola, una delle sedi storiche del festival, ospita la mostra Memotopography. Questo edificio, nato nella seconda metà del XVIII secolo come luogo di villeggiatura e caratterizzato dalle affascinanti vedute di Lerici, diventa, grazie alla visione di Garaicoa, una proiezione simbolica del modo in cui l’architettura può rappresentare gli assetti sociali di una società.

L’Evento Inaugurale

L’inaugurazione della mostra è prevista per venerdì 26 luglio 2024, con un evento serale aperto al pubblico. Il programma inizia alle 18.30 con la proiezione di Abismo, un’opera video di Carlos Garaicoa che utilizza l’ossessione di Adolf Hitler per la musica classica come punto di partenza per una riflessione sulla resilienza del pensiero libero e creativo. La colonna sonora del video, che riprende il terzo movimento del Quatuor Pour La Fin du Temps di Olivier Messiaen, sarà interpretata dal vivo dalla clarinettista Mahé Marty, moglie dell’artista.

Un Concerto Memorabile

La serata prosegue alle 21.15 con l’esecuzione integrale del Quatuor Pour La Fin du Temps di Messiaen, affidata a un quartetto composto da Alexander Bedenko (clarinetto), Alberto Bologni (violino), Alexey Zhilin (violoncello) e Massimo Spada (pianoforte). Questo concerto promette di essere un momento indimenticabile che fonde arte visiva e musicale in una sinergia unica.

Un’Esposizione Multidisciplinare

Il lavoro di Carlos Garaicoa si distingue per il suo approccio multidisciplinare, che esplora tematiche legate alla cultura e alla politica attraverso l’architettura e l’urbanistica. L’artista indaga la struttura sociale delle città, utilizzando sculture, disegni, video e fotografie per creare installazioni che spesso criticano l’architettura utopica modernista e il crollo delle ideologie del XX secolo.

Il Tema della Memoria

Memotopography si concentra sul concetto di memoria, intesa come il modo in cui l’architettura e lo spazio urbano influenzano il ritmo vitale di chi li abita. Garaicoa utilizza l’architettura come metafora per esplorare la memoria collettiva e personale, creando opere che invitano il pubblico a riflettere sulle connessioni tra passato e presente.

Un Percorso Espositivo in Tre Sale

Il percorso espositivo si snoda attraverso tre sale di Villa Marigola, ciascuna dedicata a un aspetto diverso del lavoro di Garaicoa. Le opere in mostra spaziano da installazioni di grandi dimensioni a opere video, creando un’esperienza immersiva che coinvolge tutti i sensi.

La Collaborazione con Galleria Continua

La realizzazione di Memotopography è stata possibile grazie alla collaborazione con Galleria Continua, un’importante istituzione nel panorama dell’arte contemporanea. Questa partnership ha permesso di portare a Lerici un’artista di fama internazionale come Carlos Garaicoa, ampliando l’offerta culturale del festival.

Un Programma Culturale Ricco e Variegato

La mostra si inserisce nel ricco programma del Lerici Music Festival, che ogni anno attira un pubblico variegato di appassionati di musica e arte. Questo evento rappresenta un prezioso momento di dialogo tra diverse forme creative, contribuendo a fare di Lerici una destinazione culturale di primo piano.

Un’Occasione per Nuove Collaborazioni

La vocazione artistica del territorio di Lerici e l’innovativa programmazione del festival aprono la strada a nuove collaborazioni con artisti, gallerie, curatori, collezionisti e operatori del settore. Memotopography rappresenta un esempio eccellente di come l’arte possa creare ponti tra diverse discipline, generando nuove opportunità di confronto e crescita culturale.

La mostra Memotopography di Carlos Garaicoa al Lerici Music Festival 2024 è un appuntamento imperdibile per chi ama l’arte contemporanea e la musica. Questa esposizione, che dialoga con la ricca programmazione musicale del festival, offre una riflessione profonda sul concetto di memoria e sul ruolo dell’architettura nella nostra società. Non perdete l’occasione di vivere questa esperienza unica nella splendida cornice di Villa Marigola, dove l’arte di Garaicoa si fonde armoniosamente con la magia del Golfo dei Poeti.

Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to a friend