fbpx

Per i Summer Concert il Quintetto Ghèlvent e il duo pianistico Benocci Chistiakova

Per i Summer Concert il Quintetto Ghèlvent e il duo pianistico Benocci ChistiakovaNuovi appuntamenti con il classico d’autore per la rassegna Summer Concert,   Itinerari musicali in di Terra di Lavoro, che vedrà protagonisti il 26, 27 e 28 agosto  il Quintetto Ghèlvent  nel doppio appuntamento al Convento di S. Francesco a casanova di Carinola il 26 agosto (ore 19,30 e 21,00) e  a Palazzo Mazziotti a Caiazzo il 27 agosto (ore 19,30 e 21,00), e il duo pianistico Diego Benocci & Gala Chistiakova, sabato 28 agosto alle ore 20,00 nuovamente presso il Convento di S. Francesco a Carinola.

Il Quintetto Ghèlvent, per il Focus Quintetto,  eseguirà  musiche di  Giovanni Maria Cambini (Quintetto n.2 in re minore), Gioacchino Rossini (Sonata a quattro n.1 in sol maggiore) Antonín Reicha (Quintetto op.91 n.3 in re maggiore).

Il gruppo è formato da giovani diplomati dei conservatori dell’Emilia-Romagna, distintisi in concorsi nazionali ed internazionali tra cui il Premio delle Arti del Miur. Costituito nel 2018, ha frequentato masterclasses Nicola Campitelli, Alessandro Carbonare, Giorgio Mandolesi, Andrea Oliva, Calogero Palermo, Andrea Tenaglia, Mario Montore. Ha partecipato al Trapani Summer Festival, all’Estate Musicale a Nocera Umbra e al festival Chieti Classica.

Il duo Benocci Chistiakova, invece per la sezione Pocket orchestra, eseguirà brani di Brahms (Danze Ungheresi) e di Tchaikovsky (Lo Schiaccianoci, Il Lago dei cigni).

Diego Benocci ha studiato con Giuliano Schiano e Maria Teresa Carunchio, diplomandosi con lode presso i Conservatori di Ferrara e Firenze, e all’Accademia Pianistica Internazionale di Imola con Enrico Pace e Igor Roma; ha seguito inoltre masterclass tenute da Franco Scala, Stefano Fiuzzi, Laura Richaud e Carlo Maria Dominici. Ha tenuto concerti da solista, in formazioni da camera e con orchestra in Europa e Asia ospite di importanti enti e festival: Maggio Musicale Fiorentino, Festival dei due Mondi a Spoleto, Festival Pianistico Aretino,  Toscana Classica, Umbria Classica, Festival delle Nazioni, Grosseto International Piano Festival, Musica Insieme in Ateneo a Bologna, Piano City Milano, Ferrara Piano Duo Festival. Particolarmente presente in Russia si è esibito presso alcune delle più importanti sale: Scrjabin Museum, Gogol’s House Memorial Museum, Arkhipovsky Salon, Dom Rachmaninoff e Chamber Hall of Moscow State Conservatory, Filarmoniche di Kemerovo, Cità, Ulan Udė, Tver’, Lipeck, Arkhangelsk, Barnaul. Da solista ha suonato l’Altai State Symphony Orchestra, l’Orchestra Sinfonica di Grosseto, la  Berliner Camerata, l’Orchestra Sinfonica Florentia, l’Orchestra di Toscana Classica. Suona in duo con la pianista Gala Chistiakova e dal 2014 è testimonial della Fondazione Cure2Children che sostiene i bambini affetti da tumori e malattie del sangue.

Gala Chistiakova. nata a Mosca in una famiglia di musicisti, ha iniziato lo studio del pianoforte con la madre, Liubov Chistiakova, proseguendoli con Helena Khoven e Anatoly Ryabov e Mikhail Voskresensky, diplomandosi presso il Conservatorio Tchaikovsky di Mosca. Di seguito si è perfezionata con  Boris Petrushansky presso l’Accademia Pianistica  di Imola. Premiata in numerosi concorsi internazionali, tra cui lo Skrjabin di Mosca, il Maria Callas di Atene, il Busoni di Bolzano, lo Skrjabin di Mosca,  il Grieg di Oslo, l’Emil Gilels di Odessa lo Shenzhen in Cina,  ha tenuto concerti in Russia, Francia, Germania, Inghilterra, Polonia, Austria, Italia,

Il Convento di S. Francesco a Casanova di Carinola risale al XIII secolo, fu fondato dai seguaci di Francesco d’Assisi o forse da lui stesso che di sicuro vi si fermò per diverso tempo (lo storico Luca Wadding segnala la presenza del Santo nell’anno 1222). Ancora oggi vi si trova ben conservata la grotta scavata nella roccia che fu giaciglio del Santo. Interamente costruito in muratura di tufo grigio, il Complesso si compone della Chiesa a due navate e del Convento arricchito dal pregevole chiostro. All’interno della Chiesa spiccano l’arco trionfale a sesto acuto, che imposta su pilastri semicircolari con capitelli fitomorfi, la monofora sulla parete frontale dell’abside ed un affresco raffigurante l’Annunciazione di Maria. Il Chiostro presenta una struttura quadrangolare con volte a crociera a sesto acuto che si aprono sulla corte centrale – che ricorda quello del Monastero di S. Chiara di Napoli – e con affreschi sulle pareti laterali i cui soggetti sono ispirati alla vita di S. Francesco. Notevoli anche gli affreschi del refettorio attribuibili alla scuola giottesca.

Il Palazzo Mazziotti a Caiazzo è sito in via Umberto I: edificato nel XV secolo dal vescovo Giuliano Mirto Frangipane, divenne in seguito proprietà dei Mazziotti. Nell’androne del Palazzo è murata una lapide in cui viene ricordata la nomina del Vescovo Giuliano Mirto Frangipane, Cappellano Maggiore e Consigliere Reale, nonché Governatore dei Regi Studi di Napoli. Nel corso dei lavori di restauro, terminati nel 1999, sono emerse testimonianze architettoniche ed archeologiche appartenenti a periodi sannita, romano, medioevale, rinascimentale e barocco. Nel cortile di Palazzo Mazziotti è stato recuperato il piedistallo di una statua. L’epigrafe che vi è scolpita ricorda il monumento eretto a Quinto Gavio Fulvio Proculo, patrono di Caiazzo.

L’insieme di questi elementi, riscoperti e recuperati, sono oggi proposti “nell’insula di Palazzo Mazziotti” nel loro valore storico-culturale. L’immobile confluì nelle Opere Pie Riunite, da cui l’amministrazione comunale lo ha acquistato per destinarlo, insieme ad altri edifici contigui, a centro polifunzionale per le attività culturali ed espositive della Città.

La rassegna Summer Concert – Itinerari musicali in di Terra di Lavoro è realizzata con il contributo del Mic – Direzione Generale Spettacolo e dalla Regione Campania ai sensi del DM 27 Luglio 2017 e della ex LR 6/2007, fa parte del network culturale nazionale e regionale di Aiam e Mede; si avvale della collaborazione della Direzione Regionale Musei Campania per il Museo archeologico di Teano, dei Comuni di Caiazzo, Teano, Piedimonte Matese e Carinola e di vari organismi culturali: l’Associazione Sidicina Amici del Museo di Teano, Club per l’Unesco di Caserta, Associazioni Monte Carmignano per l’Europa, Gaetano Filangieri e Byblos e del Comitato per il Centenario di Enrico Caruso di Piedimonte Matese.

L’ingresso ai concerti è con prenotazione. Ci si può prenotare inviando una e-mail a [email protected]. Si riceverà una e-mail di risposta contenente il link per effettuare la prenotazione.

 

INFO

Segreteria organizzativa

Telefono: 0823361801- 3391702906

E-mail: [email protected]

Facebook: autunnomusicale

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiornamenti di PuntoZip Vuoi ricevere gli aggiornamenti di PuntoZip in tempo reale? No Sì, certo!
Send this to a friend