Vai al contenuto

Stasera in tv grande appuntamento con “Ecuador”

Un mondo in volo

Stasera in tv grande appuntamento con "Ecuador"

I pendii occidentali delle Ande sono ripidi. Anche qui si trova una “foresta nuvolosa”, ricca di vegetazione. È la regione più piovosa dell’Ecuador ed è perfetta per gli uccelli. Lo racconta la seconda e ultima puntata della serie “Ecuador” in prima visione, in onda domenica 7 luglio alle 21.15 su Rai 5, dedicata al piccolo e variegato stato sudamericano. Particolarmente numerosi, i volatili si dividono in specie a seconda dell’altitudine. Gli insettivori adottano due approcci diversi all’alimentazione, spesso in opposizione l’uno con l’altro. Il Trogon Mascherato resta immobile su un ramo, in attesa che gli insetti passino alla sua portata. Non ne cattura molti ma consuma poca energia rimanendo fermo, il che si traduce in equilibrio vitale. Al contrario, il Grimpar si arrampica sui tronchi, sollevando corteccia e muschio pur di trovare la preda. Ingoia molti più insetti e larve, ma ciò è necessario a compensare l’energia consumata nella caccia.
Prima di pensare all’alimentazione, alcuni uccelli seguono un rituale quotidiano. Nella nebbia mattutina, i maschi di Rockcock si cimentano in frenetiche parate, facendo vibrare i colori del loro piumaggio rosso e nero. Al contrario, la maggior parte dei tucani vive in coppia e il loro corteggiamento si limita a sessioni di spidocchiamento. Ai piedi degli alberi gli Agoutis, piccoli roditori, raccolgono tutto ciò che cade. I semi gettati negli escrementi contribuiscono alla crescita degli alberi. I frutti più ricercati dalla fauna selvatica sono quelli degli alberi di avocado selvatici, gli avocatillos. Sono piccoli ma molto grassi. Ciò è particolarmente apprezzato dall’orso dagli occhiali, che non esita ad arrampicarsi sui rami più alti per raccogliere i frutti maturi al tramonto.
All’alba, i Cave Guacharos ritornano in uno stretto canyon per riposarsi dopo aver trascorso la notte sugli alberi da frutto. Si addormentano pacificamente nell’oscurità.
Un appuntamento assolutamente da non perdere.

Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to a friend