Vai al contenuto

“Those About To Die”: il trailer e il poster della serie

"Those About To Die": il trailer e il poster della serie "Those About To Die": il trailer e il poster della serieSe sei un appassionato di storia romana o semplicemente ami i drammi storici ben fatti, preparati per un viaggio emozionante con Those About To Die. La nuova serie, diretta dal famoso Roland Emmerich (conosciuto per film come Moonfall, Independence Day, Godzilla), promette di essere una delle più grandi sorprese dell’anno. Il debutto esclusivo su Prime Video è fissato per il 19 luglio, disponibile in vari Paesi europei, Australia, Nuova Zelanda, Canada, India e Africa subsahariana. Gli episodi saranno resi disponibili per i clienti Prime il giorno successivo al lancio negli Stati Uniti.

Un team creativo da Oscar®

Questa serie nasce dalla mente creativa dello scrittore candidato all’Oscar® Robert Rodat, noto per capolavori come Il patriota e Salvate il soldato Ryan. Those About To Die è ispirato al libro omonimo di Daniel P. Mannix, e ci porta direttamente nel cuore pulsante dell’antica Roma, esplorando il mondo delle corse delle bighe e delle lotte tra gladiatori.

Roma, 79 a.C.: Panem et Circenses

Immagina Roma nel 79 a.C., il centro del mondo conosciuto, una città opulenta e vibrante. Con il suo crescente impero, la città vede un afflusso continuo di schiavi che diventano la forza lavoro principale. La popolazione romana, tuttavia, è irrequieta e sempre più violenta. Come la si tiene sotto controllo? Con cibo gratuito e spettacoli mozzafiato, ovvero il famoso “panem et circenses”.

Il Circo Massimo: il cuore dell’intrattenimento

Le gare di bighe al Circo Massimo sono l’epitome dell’intrattenimento romano. Quattro grandi fazioni, Blu, Rossa, Bianca e Verde, controllano queste competizioni. Possedere una quota in queste fazioni è uno dei maggiori simboli di prestigio. Ma la passione della plebe per questi spettacoli cresce in modo sempre più cinico e assetato di sangue.

La nascita del Colosseo

Per soddisfare la crescente domanda di spettacoli sempre più grandiosi, si costruisce un nuovo stadio: il Colosseo. Questo monumentale anfiteatro non è solo il più grande stadio mai costruito per i combattimenti tra gladiatori e animali, ma anche un simbolo di potere e corruzione. Sotto le gradinate, un mondo sotterraneo brulica di vita, dove migliaia di persone vivono e lavorano, e dove molti sono pronti a morire per i giochi.

Un cast stellare

Those About To Die vanta un cast di prim’ordine. Il Premio Oscar® Sir Anthony Hopkins interpreta l’Imperatore Vespasiano, mentre Iwan Rheon (Il trono di spade) è Tenax. Tom Hughes (The English, Victoria) veste i panni di Tito Flaviano e Sara Martins (Non dirlo a nessuno, Delitti in Paradiso) è Cala. Jóhannes Haukur Jóhannesson (Il trono di spade) interpreta Viggo, e Jojo Macari (Sex Education) è Domiziano. Tra gli altri membri del cast troviamo Gabriella Pession (Crossing Lines) come Antonia, Dimitri Leonidas (Rosewater, Renegades: Commando d’assalto) nel ruolo di Scorpus, Emilio Sakraya (60 minuti, Rheingold, 4 Blocks) come Xeno, Moe Hashim (Ted Lasso) interpreta Kwame e Rupert Penry Jones (Whitechapel- Crimini dal passato) è Marcus.

Dietro le quinte: una produzione di alto livello

La serie è prodotta da AGC Television per High End Productions, una joint venture recente tra Herbert G. Kloiber e Constantin Film. Con il servizio streaming statunitense Peacock, la produzione coinvolge Centropolis Entertainment, Hollywood Gang e Street Entertainment. Gli executive producer includono nomi noti come Roland Emmerich, Harald Kloser, Gianni Nunnari, Stuart Ford, Lourdes Diaz, Miguel A. Palos Jr., Marco Kreuzpaintner, Robert Rodat, Herbert G. Kloiber, Martin Moszkowicz, Oliver Berben, Jonas Bauer, Charles Holland e Namit Malhotra.

L’importanza storica dei giochi gladiatori

I giochi gladiatori non erano solo uno spettacolo, ma anche un importante strumento politico e sociale. Servivano a mostrare il potere e la generosità dell’imperatore e dei ricchi patroni che li finanziavano. Erano anche un modo per distrarre la popolazione dalle difficoltà quotidiane, offrendo un’occasione di sfogo per le frustrazioni sociali.

La corruzione e le lotte di potere

Those About To Die non si limita a mostrare i giochi, ma esplora anche il lato oscuro della società romana. La corruzione era dilagante, con enormi somme di denaro che circolavano nel mondo delle scommesse. Le lotte di potere tra le diverse fazioni erano all’ordine del giorno, e chiunque avesse una posizione di potere faceva di tutto per mantenerla.

Il ruolo della schiavitù

La schiavitù era un pilastro dell’economia romana e una realtà ineludibile della vita quotidiana. Gli schiavi erano utilizzati non solo come forza lavoro nelle case e nelle fattorie, ma anche come gladiatori. Per molti, combattere nell’arena rappresentava l’unica possibilità di guadagnare la libertà, se riuscivano a sopravvivere abbastanza a lungo.

Un’ambientazione mozzafiato

La serie promette di portare gli spettatori direttamente nel cuore dell’antica Roma, con una ricostruzione accurata e dettagliata degli ambienti. Dal maestoso Colosseo al vivace Circo Massimo, ogni scena è pensata per trasportare il pubblico in un’epoca di grandezza e decadenza.

La sfida di Roland Emmerich

Dirigere una serie di questa portata è una sfida immensa, ma se c’è qualcuno che può riuscirci, è Roland Emmerich. Con la sua esperienza in blockbuster spettacolari e storie avvincenti, Emmerich ha tutte le carte in regola per trasformare Those About To Die in un successo mondiale.

Those About To Die promette di essere molto più di una semplice serie storica. Con un cast stellare, una produzione di altissimo livello e una storia avvincente e ben costruita, questa serie è destinata a catturare l’attenzione di milioni di spettatori in tutto il mondo.

Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to a friend