Stasera in TV: Documentari d’autore, “La Razzia”

Il 16 ottobre 1943 le forze di occupazione naziste arrestano nell’intera città di Roma oltre 1250 ebrei, soprattutto donne, bambini e anziani.

Alle vittime viene consegnato un biglietto in italiano con le istruzioni da seguire: hanno venti minuti per preparare le valigie e abbandonare le case dopo averle chiuse a chiave.

E’ uno degli episodi più traumatici non solo della storia della città di Roma, ma anche di quella dell’Italia intera: lo racconta il documentario “La Razzia” che Rai Cultura propone stasera alle 22.50 su Rai Storia per il ciclo “Documentari d’autore”.

Tutti gli arrestati vengono subito caricati sui camion e condotti al Collegio militare, a pochi passi dal carcere di Regina Coeli, dove prima di sera circa 250 di esse vengono rilasciati: i non ebrei, gli stranieri protetti e i coniugi di matrimonio misto. Il 18 ottobre 1022 persone, tra cui un bimbo nato il giorno precedente, sono condotte alla stazione Tiburtina, ammassate in 28 carri bestiame privi di ogni servizio igienico e deportate nel campo di sterminio di Auschwitz-Birkenau. Solo 16 sarebbero ritornate.

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi