Vai al contenuto

Lirica, il 28 giugno a Lucca “Puccini secondo Muti”

Lirica, il 28 giugno a Lucca “Puccini secondo Muti” Lirica, il 28 giugno a Lucca “Puccini secondo Muti”Presso il Ministero della Cultura a Roma, è stato presentato l’evento musicale dell’anno: “Puccini secondo Muti”. Questo concerto, diretto dal Maestro Riccardo Muti, si terrà venerdì 28 giugno 2024 a Lucca, sul prestigioso palcoscenico allestito alle Mura Storiche, nell’ambito delle celebrazioni del centenario pucciniano. L’evento sarà trasmesso in mondovisione su Rai3 dalle ore 21:20.

Un omaggio a Giacomo Puccini

Il Maestro Muti celebrerà il genio di Giacomo Puccini, compositore italiano amato in tutto il mondo. La sua musica ha toccato i cuori di milioni di persone, rendendolo un’icona della cultura italiana. Giacomo Puccini è noto per le sue opere liriche, che includono capolavori come “Madama Butterfly”, “Tosca”, “La bohème” e molte altre.

La prestigiosa Orchestra “Cherubini”

L’Orchestra “Cherubini” sarà formata eccezionalmente, in occasione del ventennale dalla sua fondazione, da 120 musicisti che accompagneranno le esibizioni dei cantanti d’opera. Questa orchestra, fondata dal Maestro Muti, è composta da alcuni dei migliori giovani musicisti italiani, che hanno già ottenuto riconoscimenti a livello internazionale.

Una selezione di voci straordinarie

Gli artisti scelti dal Maestro Muti per questo evento sono di calibro internazionale. I soprani Eleonora Buratto, Lidia Fridman, Mariangela Sicilia e i tenori Luciano Ganci, Dmitry Korchak e Francesco Meli saranno i protagonisti della serata, eseguendo alcune delle arie più celebri di Puccini.

Programma delle esibizioni

Le arie che verranno eseguite durante il concerto sono una selezione dei momenti più emozionanti delle opere di Puccini. Tra queste, possiamo trovare:

  • Preludio Sinfonico
  • Un bel dì vedremo da “Madama Butterfly” (soprano, Eleonora Buratto)
  • Recondita armonia da “Tosca” (tenore, Luciano Ganci)
  • Che gelida manina da “La bohème” (tenore, Dmitry Korchak)
  • Vissi d’arte da “Tosca” (soprano, Eleonora Buratto)
  • Ch’ella mi creda da “La fanciulla del West” (tenore, Francesco Meli)
  • Duetto O soave fanciulla da “La bohème” (soprano Mariangela Sicilia, tenore Dmitry Korchak)
  • Donde lieta da “La bohème” (soprano, Mariangela Sicilia)
  • Senza mamma da “Suor Angelica” (soprano, Lidia Fridman)
  • E lucevan le stelle da “Tosca” (tenore, Luciano Ganci)
  • Tu che di gel sei cinta da “Turandot” (soprano, Eleonora Buratto)
  • Intermezzo da “Manon Lescaut”
  • Quarto Atto da “Manon Lescaut” (soprano Lidia Fridman, tenore Francesco Meli)

La conferenza stampa

Alla conferenza stampa di presentazione dell’evento sono intervenuti il Sottosegretario alla Cultura Gianmarco Mazzi, il sindaco di Lucca Mario Pardini, il presidente del Teatro del Giglio Giorgio Angelo Lazzarini e il Direttore di Rai Cultura Silvia Calandrelli.

Il Sottosegretario alla Cultura, Gianmarco Mazzi

“Il Ministero della Cultura sostiene e valorizza l’Opera, che rappresenta un importante strumento di diffusione della nostra lingua. ‘Puccini secondo Muti’ sarà l’evento centrale delle celebrazioni pucciniane”, ha spiegato il Sottosegretario Mazzi. “Il Maestro Riccardo Muti dirigerà i migliori musicisti formati, negli ultimi venti anni, dall’Orchestra Cherubini. Un’iniziativa che arriva pochi giorni dopo l’evento “La Grande Opera Italiana Patrimonio dell’Umanità” che si è tenuto all’Arena di Verona e che ha raccolto un successo straordinario di pubblico con quasi tre milioni di telespettatori”.

Il Direttore di Rai Cultura, Silvia Calandrelli

“La collaborazione fra il Ministero della Cultura e Rai Cultura è davvero proficua”, ha sottolineato il Direttore di Rai Cultura, Silvia Calandrelli. “Abbiamo la responsabilità di portare la bellezza nelle case degli italiani e ‘Puccini secondo Muti’ rientra in quell’ordine di eventi da collezione che rimarranno nella storia della nostra cultura”.

Il Sindaco di Lucca, Mario Pardini

“Sono entusiasta della scelta delle Mura Storiche di Lucca come palco eccezionale per il concerto evento, lì si respira la nostra storia”, ha affermato il Sindaco di Lucca, Mario Pardini. “Per noi è un’occasione veramente importante e come città stiamo lavorando da mesi per celebrare il nostro più grande ambasciatore”.

Il Presidente del Teatro del Giglio, Giorgio Angelo Lazzarini

“È giusto rendere omaggio a un personaggio importantissimo per la cultura italiana e non solo”, ha concluso il Presidente del Teatro del Giglio, Giorgio Angelo Lazzarini. “Sarà un evento imperdibile, una pietra miliare della musica lirica”.

La magia delle Mura Storiche di Lucca

Le Mura Storiche di Lucca, location scelta per questo evento straordinario, sono un simbolo della città e rappresentano un connubio perfetto tra storia e arte. Queste mura, che risalgono al XVI secolo, offriranno un’atmosfera unica e suggestiva, esaltando la bellezza delle arie pucciniane.

La trasmissione in mondovisione

L’evento sarà trasmesso in mondovisione su Rai3, permettendo a un vasto pubblico di assistere a questo spettacolo unico. Rai Cultura, in collaborazione con il Ministero della Cultura, si impegna a portare la bellezza della musica lirica nelle case degli italiani e non solo, garantendo un’ampia diffusione e valorizzazione del patrimonio culturale italiano.

Il Comitato Promotore delle Celebrazioni Pucciniane

Il Concerto è realizzato dal Comitato Promotore delle Celebrazioni Pucciniane, istituito dalla Presidenza del Consiglio nel 2022, in partecipazione con il Comune di Lucca e il Teatro del Giglio e in collaborazione con Rai Cultura, SIAE, LuccaSummerFestival e “D’Alessandro e Galli”. Questo comitato ha il compito di organizzare e promuovere eventi dedicati a Giacomo Puccini, celebrando la sua eredità artistica e culturale.

“Puccini secondo Muti” si preannuncia come uno degli eventi più importanti e spettacolari del 2024, un omaggio al genio di Giacomo Puccini attraverso la magistrale direzione del Maestro Riccardo Muti. Lucca, con le sue Mura Storiche, sarà il palcoscenico di un concerto che unirà storia, arte e musica in un’unica serata indimenticabile. Non resta che attendere con trepidazione il 28 giugno per lasciarsi incantare dalle note senza tempo di Puccini, eseguite da alcuni dei migliori artisti del panorama lirico internazionale.

Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to a friend