Vai al contenuto

Stasera in tv “Amy Winehouse Live At Shepherd’s Bush”

L’omaggio alla grande artista

Stasera in tv "Amy Winehouse Live At Shepherd's Bush"

Rai Cultura ricorda Amy Winehouse, una delle migliori voci soul femminili di sempre, scomparsa il 23 luglio 2011, con il Concerto “Amy Winehouse live at Shepherd’s Bush Empire”, registrato a Londra il 29 maggio 2007, in onda mercoledì 10 luglio alle 22.15 su Rai 5.
La sua voce inconfondibile, il suo stile originalissimo, capace di unire “rhythm and blues”, soul, jazz e rock, la sua eccentricità e la sua sregolatezza l’hanno fatta conoscere in tutto il mondo. Ma è stato soprattutto il suo straordinario talento ad averla consacrata tra le stelle internazionali della musica di oggi.

La cantante tra la pubblicazione del primo e del secondo album perde quattro taglie e dichiara alla stampa britannica, interessata al fatto, che è stato a causa dei commenti che facevano sul suo peso. Nell’ottobre 2006, la cantante ammette di aver sofferto di disturbi alimentari: “un po’ di anoressia, un po’ di bulimia. Non sono del tutto a posto ma credo che nessuna donna lo sia”.

Nei mesi seguenti è presente sui tabloid britannici per problemi legati all’alcool, tra cui un’esibizione in stato di ubriachezza al The Charlotte Church Show, e l’interruzione del discorso del leader degli U2, Bono, durante un intervento di ringraziamento ai Q Awards. Le vengono chieste opinioni sulla violenza e l’alcool e risponde «mi diverto molto certe notti ma poi esagero e rovino la serata col mio ragazzo. Sono veramente un’ubriacona». Il 16 novembre 2006 appare al Never Mind The Buzzcocks visibilmente alterata e fa commenti sul presentatore Simon Amstell.

Il 14 febbraio 2007, agli Elle Style Awards, la cantante viene vista con tagli e cicatrici su di un braccio; il portavoce della Winehouse ne attribuisce la causa a una caduta per strada. Le speculazioni sui problemi con l’alcool continuano. Vengono pubblicate foto che la ritraggono al reparto alcolici di un supermercato locale.

Appuntamento assolutamente da non perdere.

Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to a friend